Articoli con tag: el breviari di preghier cattiv

Voeuna de quej


Me metti lì, la sera, su i bastion
in pee, fina che passa on quaj cojon:
ne passen tanti, se ne fermen pocch,
gh’è forsi nanca de tirà sù i socch.

Eh già, la profession l’è in decadenza
e tutt per colpa de la concorrenza
che ormai ne fann de nott e anca de dì
quej troij de lumagon de travestii.

Chi l’avariss mai ditt che la natura
fasess che i omen cambien serradura?
Chi l’avariss pensaa che Amanda Lear
je scalda anmò pussee che on ferr de stir?
E nûn ‘se gh’emm de fà? Pregà Gesù
che a tutt’i i travestii ghe stoppa el cuu!

Luciano Visintin, “El breviari di preghier cattiv” (Libreria Meravigli Editrice, 1979).

Annunci
Categorie: Libri | Tag: , , | Lascia un commento

I due volti di Milano


El milanes sfegataa

Ormai Milan l’è pù di milanes:
on tocchettin l’è riservaa ai cines,
on alter l’è di negher, ma in sostanza
hinn i terroni a vess in maggioranza.

Nûn ghe l’emm no cont lor, che staghe quiett,
ma on poo ghe tegnom anca al nost dialett
e sto Malano, sto guagliò… ma disi!
Semm minga borlaa giò a chilli paìsi!

No, chì me tocca propi parlà ciar
con quel fanigotton de San Gennar
e digh ch’el vegna sù a fà on censiment
de tutta quanta la soa brava gent;
e quej che cressen, che s’je porta via,
che nûn gh’emm no bisogn de compagnia.

El terron navigaa

Sto qua da cinque anni e quattro mesi
fra questi scassacazz’ ‘e milanesi:
mi dànno da mangià, ma per contorno
mi chiamano “terrone” tutto il giorno.

Sto fatto del “terrone” non mi va,
perché si presta ad ogni infamità:
per loro vuole dire sporco, fetente,
e non è giusto, non è vero niente!

San Salvatore mio, fammi far figli
con la velocità di sei conigli,
ché giusto in capo ad una generazione
si cambia tutta la popolazione
e i milanesi nuovi, qua in città,
diranno non “terrone”, ma “papà”.

Luciano Visintin, “El breviari di preghier cattiv” (Libreria Meravigli Editrice, 1979).

Categorie: Libri | Tag: , , | Lascia un commento

L’interista


I giocatori dell'Inter festeggiano la conquista della Supercoppa 2008

Hinn robb de ciod, hinn robb de casciavid:
gh’hann no vergogna de robà i partid?
Sti goeubb, sti sciabalent, sti stortignaccol…
‘Na squadra? No: putost, cort di miracol! Continua a leggere

Categorie: Calcio, Libri | Tag: , , | 5 commenti

Blog su WordPress.com.