Articoli

Benvenuti nel XXI Secolo


E così, la Sinistra ha perso le elezioni. Un’altra volta. Ma come diavolo è possibile? Be’, a dir la verità se lo chiedete a Bersani vi dirà che in realtà hanno vinto loro, ma se lo chiedete a un suo elettore che cosa vi risponderà? Perché hanno perso? Ci sono buone se non ottime possibilità che la risposta giri intorno al concetto che «la gente è stupida». “La gente”, beninteso, non comprende mai la persona cui avete posto la domanda. Questa è la ragione principale per cui la Sinistra ha perso. Non il fatto che la gente sia stupida, ma che «la gente è stupida». È questo implicito concetto di superiorità, comune agli elettori come anche agli esponenti della Sinistra (e non solo) italiana della Seconda Repubblica, che ha impedito loro di fare anche solo il minimo indispensabile per vincere. Continua a leggere

Annunci
Categorie: Articoli, Myself, Società | Lascia un commento

Ramon el mestizo


Ramon Flores è la grande promessa del calcio argentino di metà anni Ottanta. Figlio di Franz Kindberg, un grande calciatore austriaco con la passione per Liszt, e di Anita Flores, un’india ballerina di tango, Ramon è un mestizo, il peggior mezzosangue possibile. Ha gli occhi azzurri e dei folti riccioli biondi, ma anche la carnagione scura tipica delle popolazioni amerinde. Continua a leggere

Categorie: Articoli, Calcio, Fumetti | Tag: , , | 2 commenti

Congratulazioni, hai appena incontrato la ICF


«Non credo che le autorità sappiano davvero com’è fatto un hooligan. O cosa pensa, o come agisce. Pensano che l’hooligan sia semplicemente qualcuno che cammina per la strada coi capelli rasati a zero, un paio di Dr. Marten’s ai piedi, un paio di braccialetti ai polsi… con una lattina di birra in mano, pronto a tirar mattoni. Ma non è per nulla così.»
Comincia con queste parole un documentario intitolato semplicemente Hooligan, diretto da Ian Stuttard nel 1985. Di parole, sul fenomeno degli hooligan, ne erano state spese molte – e molte ancora furono spese in seguito – ma questo di Stuttard è forse il documento più accurato ed esplicativo mai registrato. Senza dubbio il più importante. Stuttard ha avuto la possibilità di lavorare a stretto contatto con i membri della tifoseria organizzata più violenta del West Ham, seguendone le trasferte e riprendendone gli scontri, raccogliendone le impressioni e raccontandone le speranze, riuscendo a studiarne i comportamenti e capirne i ragionamenti. Nel suo film, così come nei libri dell’ex hooligan Cass Pennant, ci viene proposto un ritratto preciso dell’hooligan claret-and-blue, un ritratto per nulla esaltante e (a differenza che nei libri di Pennant) per nulla esaltato. Continua a leggere

Categorie: Articoli, West Ham | Tag: , | Lascia un commento

“American Psycho”: l’ipnoticità del disgusto


Christian Bale in un'immagine pubblicitaria del filmIl romanzo di Bret Easton Ellis in oggetto è uno dei più controversi libri dell’ultimo decennio. Scritto nel 1991, è la storia di un broker di Wall Street che passa le sue notti tra videocassette porno e cani torturati, con una spruzzatina di coca e pasticche varie, quando ha voglia. Quello che ha reso il libro così controverso è la lucidità che ha il protagonista di giorno (eccezionali i capitoli sui Genesis, Whitney Houston e Huey Lewis and the News), contrapposta alla confusione mentale che dimostra quando è in crisi “mistica”.

Patrick Bateman è un malato del salutismo e dell’eleganza che abita nello stesso palazzo di Tom Cruise. Non perde occasione, quando è a pranzo con gli amici, di criticare l’abbigliamento altrui e non dimentica mai di fare ginnastica la mattina, o di mettersi un chilo di gel sui capelli prima di uscire di casa. Per non parlare del fatto che, come tutti i suoi amici e colleghi, è convinto di essere immune a qualunque malattia, in particolare all’AIDS. Continua a leggere

Categorie: Articoli, Libri | Tag: , | Lascia un commento

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.